gennaio 11, 2018

GAIA PETRONE

UNA SEDIA PER ASCOLTARE: Paure e canti

26 gennaio ore 17:30 Sala Ex Cinema Sferisterio
eseguirà brani su musiche di Mozart, Rossini, Doninzetti, Berio

UNA SEDIA DEMOCRATICA: Vienna Felix Thonet

28 gennaio ore 17:30 Sala Ex Cinema Sferisterio
eseguirà brani su musiche di Alma Shindler Mahler, G. Mahler, Berg,Strauss, Weil

Gaia Petrone si è diplomata presso il prestigioso Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, approfondendo poi lo studio della musica barocca presso il Royal Conservatoire de L’Aia. Vincitrice del VII Concorso Internazionale di Musica Antica “F. Provenzale” di Napoli e del XII Concorso operistico Internazionale “V. Gentile”.

La sua carriera professionale inizia ancora studentessa con il debutto nelruolo di Apollonia ne La Canterina di Haydn al Festival dell’Intermezzo e dell’Opera buffa. In seguito interpreta Dorina ne La finta cameriera di Latilla al Secondo Festivalatilla e Lisetta ne Il mondo della luna di Haydn al Teatro Bonci di Cesena. Interpreta inoltre i ruoli di Tancredi, Polidoro e Pastore nell’Erminia di Scarlatti con l’Ensemble Concerto de’ Cavalieri al Centro di Musica Antica Pietà de’ Turchini di Napoli e i ruoli di Pittura e Alinda nella prima mondiale in tempi moderni de Il novello Giasone di Stradella/ Cavalli al Festival della Valle d’Itria nel 2011.

In ambito concertistico, ha cantato il Gloria di Vivaldi con il Gruppo d’Archi Veneto e con i Wiener Kammersymphonie al Musikverein di Vienna; Dixit Dominus di Handel; Magnificat di Vivaldi; Messa in si minore di Bach diretta da Marco Berrini e la Musikalische Exequien di Schutz sotto la direzione di Peter Neumann. È inoltre apparsa in concerto al Teatro Sociale di Rovigo e al Teatro Comunale di Vicenza con la Filarmonica Regionale Veneta, sotto la direzione di Stefano Romani.

La sua discografia include le registrazione live de Il mondo della luna di Haydn, e de Il novello Giasone di Cavalli/Stradella, incise per Bongiovanni,  di Simon Boccanegra di Verdi con i Wiener Symphoniker sotto la direzione di Massimo Zanetti per la Decca, e la trascrizione per pianoforte di Czerny del Requiem di Mozart per Naxos.

Nel 2015 ha fatto il suo debutto in Gran Bretagna nel Messiah di Handel con la Royal Liverpool Philharmonic Orchestra diretta da Nathalie Stutzmann.

Nel 2012 Gaia entra a far parte dell’ensemble giovani del Theater an der Wien di Vienna interpretando ruoli come: Clarina ne La cambiale di matrimonio, Medoro nell’ Orlando di Handel, Sibari nella Semiramide riconosciuta di Handel/Vinci sotto la direzione di Alan Curtis e Sesto ne La Clemenza di Tito di Mozart. Nell’inverno del 2013/14 ha debuttato con grande successo il ruolo di Angelina ne la Cenerentola di Rossini. Segue il suo debutto negli U.S.A. come Rosina ne Il Barbiere di Siviglia alla Palm Beach Opera e come Pisana ne I Due Foscari presso il Theater an der Wien con Placido Domingo e diretta da James Conlon.

Recenti impegni includono: Ippolita nell’ Elena di Cavalli ad Aix-en-Provence ed in tour sotto la direzione di Leonardo Garcia Alarcòn, nuovamente Angelina in Cenerentola all’Opera di Gothenburg e Ursule in Beatrice ed Benedicte di Berlioz a Toulouse. Nella stagione 2015-16 torna al Theater an der Wien comeDamigella ne L’incoronazione di Poppea di Monteverdi ed Emilia nell’Otello di Rossini.

Nella stagione 2016-2017 torna a cantare Emilia nell’Otello di Rossini per l’apertura di stagione del Teatro San Carlo di Napoli, sotto la direzione di Gabriele Ferro e la regia di Amos Gitai.

Recenti e futuri impegni includono il ruolo di Angelina ne La Cenerentola di Rossini presso lo Smålands Music and Teater di Jönkoping in Svezia; Abra ne la Juditha Triumphans di Vivaldi in tour presso il TAW di Vienna, il Concertgebouw di Amsterdam e l’Opéra reale di Versailles con The King’s Consort e Ramise nella ripresa dell’ Arminio di Handel per il 40esimo Handel Festspiele di Karlsruhe. Prossimi debutti saranno quelli di Proserpina e Ninfa ne l’Orfeo di Monteverdi per il Monteverdi Festival al Teatro Ponchielli di Cremona con Ottavio Dantone e Accademia Bizantina e il ritorno al Festival di Martina Franca sotto la direzione del M° Fabio Luisi.